Home » Dolci » Il gelato senza andare in gelateria: ecco come farlo a casa, semplicissimo!

Il gelato senza andare in gelateria: ecco come farlo a casa, semplicissimo!

Contenuto dell'articolo

D’estate abbiamo spesso voglia di gelato, perchè le temperature più elevate ci invitano a consumare cibi freschi. Ma anche chi vuole mangiare sano non deve rinunciare al gusto: d’altra parte mangiare è anche e soprattutto un piacere oltre che una necessità! Dedichiamo quindi questo articolo ad una semplicissima ricetta che sconvolgerà i tuoi spuntini diurni e serali per semplicità e gusto.

Gelato fatto in casa in 10 step facilissimi

Qualsiasi frutto può trasformarsi in un ottimo gelato, lo sapevi? Ecco come devi procedere: ti serviranno un frullatore o un mini pimer, sacchetti piccoli per congelare cibi (uno per ogni frutto), frutta, un coltello e un congelatore.

  1. scegli un frutto particolarmente cremoso che sarà la base del tuo gelato, come 4-5 banane o qualche mango
  2. sbuccia e taglia le banane o il mango in piccole fette
  3. scegli i frutti per arricchire la tua base gelato: fragole, fichi, albicocche, frutti di bosco e ciò che la fantasia e la stagionalità ti suggeriscono
  4. pulisci e taglia a fettine sottili anche questi frutti
  5. separa i gusti e metti le fette dei frutti in diverse bustine trasparenti, quelle tipiche per congelare i cibi
  6. metti i sacchetti nel congelatore e attendi dalle due alle sei ore
  7. quando la frutta è congelata puoi inizia a preparare il tuo gelato: fallo sul momento, dato che tende a squagliare in fretta 😉
  8. utilizza un mini pimer o un frullatore con funzione tritaghiaccio e versa nel bicchiere le fettine della tua base (banana o mango) poi frulla fino ad ottenere una consistenza cremosa
  9. quando la base è pronta, puoi mangiarla così oppure arricchirla con altra frutta per creare un gusto nuovo, ad esempio la fragola che hai congelato in precedenza
  10. aggiungila quindi alla crema già presente nel bicchiere e prosegui frullando fino a raggiungere nuovamente la consistenza desiderata

Puoi aggiungere anche nocciole tostate, scaglie di cioccolato, polvere di vaniglia o cacao, marmellata (puoi anche scaldarla a bagnomaria per fare in modo che coli e per un goloso contrasto di caldo e freddo)… tutto ciò che ti viene in mente! Puoi mangiarlo in una tazza, su un cono o come ripieno di una brioche o di una crepe.

Il segreto quindi sta nell’utilizzare un frutto cremoso come base per poi arricchirlo di altra frutta: il gusto alla fragola sarà realizzato ad esempio con un paio di banane e 6-8 fragole (poi regolerai le quantità in base ai tuoi gusti e alla dimensione dei frutti).

Se il tuo frullatore non ha la funzione tritaghiaccio non preoccuparti: basta che estrai dal congelatore la frutta e aspetti un quarto d’ora prima di frullare, in maniera che la consistenza sia leggermente ammorbidita e una parte del ghiaccio si sia sciolta.

Quando il gelato fa bene alla salute

Questo gelato fatto in casa è estremamente salutare e leggero perchè contiene solo frutta: volendo puoi aggiungere un filo di latte vegetale o congelarlo in cubetti, per conferire una consistenza ancora più cremosa alle tue varianti. Se preferisci aggiungere un dolcificante, evita gli zuccheri raffinati e opta per lo sciroppo d’agave o lo zucchero dei fiori di cocco.

Grazie a questa semplicissima ricetta otterrai un gelato buono e dalla consistenza che ricorda in tutto e per tutto quello della tua gelateria preferita, ma fatto solo con ingredienti che hai deciso tu. Ricorda di prepararlo poco prima di consumarlo perchè tende a sciogliersi in fretta a temperatura ambiente, soprattutto quando il clima è più caldo! Anche chi non ama particolarmente la frutta adorerà questo gelato e i bambini dai gusti più difficili potranno abituarsi al sapore di frutti che solitamente non vogliono assaggiare. Provare per credere… E soprattutto, buona merenda!

Leggi anche

Cookies vegani ma buoni per tutti (davvero)

Contenuto dell'articolo 1 Biscotti al cioccolato senza uova nè latte, ma davvero golosi1.1 Biscotti banana …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *